Il presente articolo considera i passaggi che portano a fusioni o acquisizioni aziendali in Olanda. Uno di questi passaggi è un'indagine chiamata "due diligence" (o DD). Ha lo scopo di chiarire lo stato attuale della rispettiva società. La DD consente la valutazione dei potenziali rischi allo scopo di informare la decisione finale sulla transazione e anche di adeguare le condizioni di acquisto.

Accordo di confidenzialità / non divulgazione

Durante la fase di negoziazione della fusione e dell'acquisizione le parti firmano spesso un accordo di riservatezza (non divulgazione), in modo tale che qualsiasi informazione riservata condivisa in relazione all'acquisto provvisorio rimanga segreta. In questo modo, il venditore riduce il rischio di divulgazione pubblica delle informazioni fornite. Per minimizzare ulteriormente il rischio, a volte nell'accordo sono incluse clausole penali.

Dichiarazione di intenti (DoI)

Dopo che l'accordo di riservatezza è stato firmato, l'acquirente (finale) ha completato la due diligence e le trattative iniziali sono state chiuse, le parti preparano una dichiarazione di intenti (DoI) che fornisce le condizioni per ulteriori negoziati relativi all'acquisizione della società. Il DoI contiene generalmente quanto segue (l'elenco non è esaustivo):

  • che le trattative preliminari sull'acquisizione delle società si svolgono tra le parti;
  • se i negoziati sono esclusivi (con periodo di esclusiva esatto);
  • quali condizioni consentono alle parti di interrompere i negoziati;
  • ultima data per la finalizzazione dell'acquisizione;
  • le condizioni che devono essere soddisfatte (nel caso generale - completamento della due diligence) affinché le parti possano procedere alla fase di acquisizione successiva.

Diligenza dovuta

Durante la seconda fase l'acquirente effettua un audit chiamato esame di due diligence ("DD"). Si tratta di un'indagine intesa a chiarire lo stato della rispettiva società e i possibili rischi, consentendo così all'acquirente di prendere una decisione informata sulla transazione potenziale. I risultati DD si riflettono solitamente nei termini dell'accordo conclusivo di acquisto e anche nelle dichiarazioni e garanzie del venditore.

La seguente lista (non esaustiva) presenta alcuni argomenti comuni alle indagini DD:

  • Risorse umane / contratti (per lavoro);
  • immobili / contratti di locazione;
  • potenziale e attuale procedimento legale;
  • diritti di proprietà intellettuale e licenze;
  • reclami (civili);
  • questioni assicurative;
  • finanza;
  • imposta.

Questi dettagli sono fondamentali per valutare l'azienda e stabilire il prezzo di acquisto. Possono servire da base per indennizzi e garanzie nel contratto di acquisto. Oltre alle indagini DD legali, è importante eseguire esami DD finanziari e fiscali (fiscali).

DD del venditore

Ogni tanto i venditori effettuano le proprie indagini DD (o DD del fornitore) anche prima dell'inizio dei negoziati per l'acquisizione. I problemi aziendali possono essere risolti in tempo utile per evitare spiacevoli sorprese nel processo di negoziazione.

Accordo di acquisto

Dopo che l'esame DD è completato e i risultati sono in, le parti iniziano a negoziare sulle disposizioni del contratto di acquisto. Questo contratto include clausole sui rischi relativi a eventi incerti, finanziari e altro, e alla loro distribuzione tra le parti. Se, ad esempio, l'esame DD ha dimostrato che sono attesi crediti da fondi pensione o autorità fiscali, l'acquirente può richiedere garanzie specifiche o garanzie da parte del venditore (o una modifica del prezzo di acquisto).

Accordo di condivisione / acquisto di attività

L'acquisizione della società di solito comporta un'operazione di condivisione. L'acquirente acquisisce le azioni della società detenute dal venditore mediante un accordo sull'acquisto di azioni. A volte è necessario concludere una diversa forma di transazione, ad esempio se la società da acquisire è una società in nome collettivo o un unico proprietario, piuttosto che una persona giuridica. In tali casi le società sono soggette al trasferimento di passività e attività in virtù di accordi di acquisto di attività.

Firma del contratto di compravendita o acquisto di beni

Dopo che le parti hanno concordato le condizioni di transazione (inclusa la data di trasferimento legale e la base della transazione), firmano un accordo di acquisto di azioni o quote (o un'altra forma di accordo, come un contratto di fusione). Questa fase viene spesso definita "firma". Di solito il trasferimento del titolo legale avviene settimane o addirittura mesi dopo per una serie di motivi, ad esempio per dare all'acquirente tempo sufficiente per finanziare la transazione. Gli accordi di acquisto di azioni o quote possono anche includere condizioni risolutive o necessarie che devono essere soddisfatte e possono specificare il periodo prima del trasferimento del titolo.

Concludendo la transazione

La transazione è conclusa dopo che tutti i documenti necessari sono stati preparati e tutti i requisiti sono stati soddisfatti o scaduti. Quindi i documenti relativi al trasferimento sono firmati e, se è in corso un acquisto di azioni, le azioni effettive vengono trasferite. I trasferimenti più comuni avvengono contro il pagamento del prezzo di acquisto (o una parte di esso, se esiste una clausola di earnout). Nei Paesi Bassi i trasferimenti di azioni della società sono effettuati tramite atti di trasferimento redatti da notai latini.

Se sei interessato all'acquisto o alla vendita di azioni della società per l'acquisizione di una società, trova i nostri articoli di seguito:

contatta un pulsante esperto