I Paesi Bassi si qualificano tra i paesi più progressisti a livello mondiale per quanto riguarda la tecnologia finanziaria. Il settore ha una succursale che usa portafogli blockchain per comprare e vendere criptovalute. Inoltre, il paese ha stabilito WestHolland: un centro per lo sviluppo e la ricerca che utilizza innovazioni per fornire nuove tecnologie a tutti i settori dell'economia. Nell'estate di 2017, la Banca Nazionale dei Paesi Bassi ha ufficialmente annunciato la creazione di un nuovo dipartimento per lo sviluppo della tecnologia blockchain.

Se avete intenzione di aprire un'attività con criptovaluta nei Paesi Bassi i nostri agenti di incorporazione della società possono aiutarti durante il processo di registrazione.

Paesi Bassi come una delle destinazioni principali per le imprese di crittografia

Gli investitori internazionali, che considerano l'apertura di un'azienda che opera nel settore finanziario e in particolare nel settore delle tecnologie blockchain, possono trarre vantaggio dal fatto che il Paese è tra i pochi stati in tutto il mondo che accettano l'utilizzo di valute virtuali. Inoltre, la Banca centrale olandese ha creato una moneta digitale denominata DNBCoin. E la città olandese Arnhem è famosa come la "Bitcoin City" perché tutte le sue società operanti nel settore del commercio elettronico accettano pagamenti di crisi.

Le autorità centrali olandesi riconoscono anche il potenziale contributo delle tecnologie di crittografia al futuro dell'industria finanziaria. I nostri consulenti nella formazione aziendale possono fornire informazioni dettagliate sulla procedura per avviare un'impresa con cripto valute nel paese.

Incorporazione di una società di cryptocurrency nei Paesi Bassi

L'apertura di un'attività di criptovaluta nel paese non è regolata da requisiti speciali. Tuttavia, è necessario registrare una società nel Registro di commercio per poter iniziare l'operazione. I nostri consulenti olandesi nella costituzione di società possono aiutarti a registrare il tuo business criptovaluta.

Gli investitori che intendono aprire società olandesi coinvolte in tecnologie finanziarie con l'obiettivo di fare trading in valute virtuali devono essere informati che i Paesi Bassi hanno un quadro consolidato di tali transazioni.

Se hai bisogno di assistenza nella registrazione di una società di valuta virtuale nei Paesi Bassi, non esitate a contattarci.

Avvio di uno scambio criptato nei Paesi Bassi

I Paesi Bassi hanno sperimentato molte iniziative Bitcoin e crittografiche nei primi giorni delle nuove valute digitali. L'Olanda ospita diversi fornitori di Bitcoin e cripto, che comprano e vendono criptovaluta, oltre a uno scambio Bitcoin.

The piattaforma ha offerto alcune informazioni sul quadro normativo della Banca centrale olandese (l'ente regolatore dei mercati finanziari). La posizione della Banca centrale olandese, secondo la piattaforma, è che uno scambio criptato non ha bisogno di una licenza, purché siano rispettate le pratiche KYC generali. I clienti devono essere adeguatamente identificati e Antiriciclaggio è necessario soddisfare la politica e la conformità, che è più o meno comparabile agli standard di identificazione dei clienti degli studi legali olandesi.

La posizione indulgente sugli scambi di criptovalute non è stata notata dalle principali piattaforme di crittografia fino ad oggi. Non solo i regolatori olandesi sono aperti alle piattaforme Crypto, una varietà di banche olandesi hanno - e stanno attualmente facilitando i venditori olandesi di Crypto - e gli scambi.

I Paesi Bassi potrebbero essere un facile accesso al mercato europeo, con un atteggiamento caloroso nei confronti delle compagnie criptografiche, un clima di investimento stabile e normative chiare.

Le soluzioni interaziendali possono fornirti il ​​know-how pratico per avviare la tua attività o scambio di criptovalute olandesi. Contattaci per una consulenza gratuita sul tuo caso.

Articoli relativi alla tassazione criptata:

Contattaci pulsante