L'Olanda ha una buona reputazione per quanto riguarda l'efficienza energetica e le energie rinnovabili e guida le classifiche per l'agricoltura in serra, la lavorazione della biomassa e l'energia eolica negli ambienti marini. L'industria energetica fornisce una parte sostanziale del reddito nazionale, dell'occupazione e delle esportazioni del paese. Pertanto, il governo olandese ha adottato una moderna politica industriale al fine di sfruttare meglio le opportunità economiche legate all'energia grigia e verde.

Nel caso in cui siate interessati ad aprire un'impresa energetica nei Paesi Bassi, vi preghiamo di contattare i nostri esperti consulenti di incorporazione. Ti aiuteranno con stabilimento della società e consulenza legale.

Conveniente, affidabile e pulito

Lo sviluppo economico e il benessere sociale, in generale, dipendono in gran parte dalla fornitura di energia robusta e sostenibile che sia economica, affidabile e pulita. Il raggiungimento di questi obiettivi fondamentali è inestricabilmente legato alla riduzione delle emissioni di biossido di carbonio e alla globalizzazione dei mercati energetici. Le crescenti richieste di fonti di energia sostenibili aprono varie opportunità per il commercio di energia, i trasporti e la generazione ai margini del settore. L'Olanda ha forti prerequisiti per una crescita continua nel settore energetico globale. Grazie alla sua posizione geografica ha una lunga costa per la raccolta di energia eolica. Ospita due dei porti principali in Europa: Rotterdam e Amsterdam. Inoltre, ha importanti riserve di gas naturale e un'infrastruttura di gas sviluppata. Quindi il paese possiede una solida base per lo sviluppo con l'obiettivo di diventare un importante centro energetico europeo.

Cinque punti di forza delle energie rinnovabili nei Paesi Bassi

1. Aspettative audaci per 2050

L'Olanda ha un piano ambizioso per il futuro: mira a sviluppare un sistema per l'energia sostenibile, affidabile e sostenibile da 2050. A tale riguardo, il paese prevede di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 50% e di generare circa il 40% della sua elettricità in modo sostenibile raccogliendo energia eolica e producendo energia dalla biomassa. Il CO2 le emissioni possono essere ridotte attraverso l'uso di energia rinnovabile e nucleare, il risparmio energetico e la cattura / stoccaggio del carbonio. La Direttiva europea sull'energia rinnovabile prevede che, entro 2020, il 14% dell'energia utilizzata nell'UE sarà rinnovabile.

2. Energia decentralizzata

L'Olanda sperimenta la generazione di energia da onde, biomassa e alghe. Ha trovato soluzioni innovative riguardanti la generazione di energia in loco nelle serre, il "riciclaggio" del biossido di carbonio e l'utilizzo del calore di scarto in orticoltura. Pertanto, la quota di energia distribuita in Olanda è notevolmente superiore rispetto a molti altri paesi.

3. Leader europeo nella produzione di gas verde

L'Olanda è un affermato protagonista nel mercato del gas in Europa. È un importante produttore di gas naturale, sviluppa tecnologie avanzate nel settore ed è il principale broker di gas del continente. Il paese ha cinque decenni di esperienza nell'organizzazione di partnership tra il settore pubblico e privato nel settore del gas ed è attualmente considerato un hub europeo. I Paesi Bassi hanno una capacità senza precedenti di gestire i cambiamenti stagionali della domanda e di garantire la flessibilità dell'offerta richiesta dall'Europa nordoccidentale. L'istituto famoso, ad esempio l'Energy Delta di Groningen, educa studenti da tutto il mondo. Inoltre, l'Olanda sta diventando anche leader nel settore del gas verde.

4. Vasta esperienza in energia efficiente e solida reputazione nel campo della ricerca sulle energie rinnovabili

L'industria energetica olandese e il governo vantano una lunga tradizione di accordi volontari pluriennali sull'efficienza energetica che hanno portato all'accumulo di una vasta esperienza. Questo è il motivo per cui l'industria olandese è tra le più efficienti a livello mondiale in termini di consumo di energia. I Paesi Bassi sono riconosciuti a livello internazionale per le sue ricerche nel campo delle energie rinnovabili, come l'energia solare, eseguite dagli istituti ECN, FOM e da un certo numero di università. L'Università della Tecnologia di Delft ha vinto 7 volte la competizione biennale del mondo delle auto solari (Solar Challenge) da 2001.

5. Vasta esperienza nella raccolta di energia eolica in mare aperto e piani per diventare il centro dei biocarburanti in Europa

Gli olandesi sono i principali esperti nella raccolta di energia eolica in mare, la co-combustione della biomassa nelle centrali elettriche a carbone, i metodi di pretrattamento delle biomasse, l'uso di gas di discarica e le pompe di calore con accumulo di calore e freddo. Anche i Paesi Bassi si trovano nel centro del continente europeo e hanno un centro petrolchimico, industriale e logistico all'avanguardia vicino a Rotterdam. Non sorprende che il paese abbia l'ambizione di diventare il centro dei biocarburanti in Europa.

Leggi qui per esplorare l'industria chimica olandese.

contatta un pulsante esperto