Il franchising è un meccanismo contrattuale attraverso il quale un'entità (franchisor) rilascia una licenza a pagamento per l'utilizzo delle sue pratiche e sistemi aziendali e / o la sua denominazione commerciale ad un'altra entità (franchisee).

Leggi olandesi sugli accordi di franchising

La legislazione olandese non affronta specificamente gli accordi di franchising, pertanto si applicano le disposizioni generali della legge sui contratti e sulla concorrenza. Gli accordi di franchising sono generalmente complessi e sono pertanto conclusi per iscritto. Uno dovrebbe prendere in considerazione i seguenti principi comuni quando si prepara un accordo di franchising ai sensi delle leggi dei Paesi Bassi:

1. I contratti di franchising non sono soggetti a specifiche normative nazionali.

2. La legge olandese generale sugli accordi stipula il principio guida di equità e ragionevolezza ("billijkheid en redelijkheid" in olandese).

3. La parte dei Paesi Bassi deve fornire informazioni sulla sua attività al Registro di commercio presso la Camera commerciale.

Obblighi e diritti del franchisee / franchisor

Il franchisor svolge specifici obblighi di diligenza in base all'accordo a causa della natura peculiare del meccanismo di franchising. Tali obblighi comprendono la fornitura di assistenza e consulenza al franchisee. La legislazione olandese non richiede la divulgazione obbligatoria di informazioni precontrattuali. I principi di equità e ragionevolezza, tuttavia, si applicano ancora. Di conseguenza, le parti sono tenute a prendere tutte le misure ragionevoli per impedire all'altra parte contraente di concludere un accordo sulla base di informazioni fuorvianti.

Inoltre, il franchisor non deve fornire previsioni di sfruttamento al franchisee. Per favore, tieni presente che, una volta fornita, qualsiasi informazione è ritenuta veritiera dall'altra parte. Pertanto la fornitura di previsioni di sfruttamento eccessivamente ottimistiche o non suffragate da un'approfondita ricerca del mercato può comportare la responsabilità del franchisor.

La legge nei Paesi Bassi non include disposizioni specifiche in materia di diritti di franchising, royalties, clausole per impedire la concorrenza, obblighi pubblicitari e di comunicazione, quindi le parti contraenti hanno la libertà di determinare l'entità degli obblighi del franchisee.

Risoluzione dell'accordo in base alla legge olandese

Le parti contraenti sono libere di determinare i motivi per i quali è consentita la risoluzione del contratto. Se non hanno redatto alcuna regola per la risoluzione, gli accordi a tempo determinato non possono essere annullati a meno che non si verifichino circostanze impreviste. Gli accordi conclusi a tempo indeterminato possono, in linea di principio, essere risolti con un preavviso ragionevole. Il periodo considerato ragionevole per la notifica avanzata può variare a seconda delle circostanze particolari.

L'annullamento è un altro modo per risolvere un contratto. Arte. 6: 265 nel codice civile nazionale afferma che l'inadempienza di una delle parti dà all'altra la possibilità di annullare l'accordo se la natura del default giustifica l'annullamento. Arte. 6: 228 dello stesso codice offre anche la possibilità di dichiarare il contratto invalido in base a un errore ("dwaling" in olandese).

Va notato che anche quando un accordo viene risolto legalmente, alcune perdite possono essere considerate al di fuori dei margini del rischio commerciale accettabile dell'affiliato e possono richiedere un risarcimento.

In caso di domande relative agli accordi di franchising ai sensi della legge dei Paesi Bassi, non esitate a contattare il nostro studio legale olandese. Puoi anche controllare il nostro articolo sull'uso e la protezione della proprietà intellettuale nei Paesi Bassi. Nell'articolo, troverete informazioni su brevetti, marchi, nomi commerciali e diritti d'autore nei Paesi Bassi.

contatta un pulsante esperto