Le procedure per la nomina e la revoca del personale sono parzialmente coperte dal Codice Civile dei Paesi Bassi e parzialmente chiarite dal sistema giudiziario. È relativamente facile assumere personale, ma potrebbe rivelarsi complicato licenziare i dipendenti.

Contratti di lavoro secondo la legge olandese

La legge olandese sull'occupazione non richiede un contratto in forma scritta. Tuttavia, è consigliabile stipulare contratti scritti con i dipendenti per evitare discussioni sugli accordi. È bene iniziare il contratto di lavoro con le definizioni delle condizioni più significative per il lavoro.

Il contratto di lavoro scritto consente inoltre al datore di lavoro e al dipendente di includere clausole particolari, ad esempio in materia di non concorrenza, periodo di prova, segreto aziendale, orario di lavoro, stipendio, regolamento bonus, ferie, regime pensionistico, termini di risoluzione, ecc.

Il contratto di lavoro può essere preparato in una lingua diversa dall'olandese o dall'inglese, ma in tal caso sussiste il rischio di un'interpretazione errata. Pertanto è preferibile un contratto in una di queste due lingue.

Se il dipendente assunto vive e lavora in Olanda, la legge applicabile sarebbe quella olandese. In casi speciali, tuttavia, se l'individuo lavora in due o più paesi, le disposizioni possono essere diverse. Le circostanze particolari saranno determinate dalla legge applicabile. Le parti potrebbero dover prendere in considerazione la legislazione di diversi paesi.

Nei Paesi Bassi, è consigliabile che i datori di lavoro redigano i loro contratti in base alle leggi olandesi locali. Altrimenti, alcune condizioni o accordi potrebbero rivelarsi non validi.

Accordi per l'occupazione nel paese possono essere conclusi per un periodo di tempo particolare o indefinito. Tuttavia, i contratti a tempo determinato e quelli a tempo indeterminato sono soggetti a specifiche disposizioni legislative. Inoltre, la legge cambia continuamente e pertanto l'accordo per l'assunzione deve essere regolarmente rivisto.

Licenziamento del personale nei Paesi Bassi

Potrebbe risultare difficile licenziare un dipendente a causa di varie disposizioni legali relative al licenziamento.

Prima di tutto, dovresti avere argomenti ragionevoli a sostegno della tua decisione di porre fine al contratto di lavoro. La legge nei Paesi Bassi menziona otto possibili motivi, tra cui circostanze economiche, sottoperformance, cattiva condotta grave, congedi per malattia con una durata superiore agli anni 2 e malattie frequenti.

Il contratto di lavoro può essere risolto tramite diverse rotte. L'approccio più semplice consiste nel concludere un accordo di risoluzione che pone fine al rapporto di lavoro con mutuo consenso. Durante questo processo, le due parti spesso entrano in trattative. È inoltre possibile risolvere il contratto di lavoro chiedendo all'Agenzia per l'assicurazione dei dipendenti (o UWV) di rilasciare un permesso di licenziamento. Questa è una soluzione possibile solo nel caso in cui il dipendente sia in congedo per malattia per 2 o più anni o il lavoro sia diventato ridondante a causa di motivi tecnici, economici o organizzativi. La terza possibilità è quella di cercare lo scioglimento del contratto in tribunale a causa di carenze come la sottoperformance.

L'UWV e la Corte non consentirebbero la risoluzione di un contratto di lavoro in caso di divieto di licenziamento (ad esempio in caso di congedo per malattia o gravidanza).

Nei Paesi Bassi, la procedura di licenziamento è fortemente regolamentata. Siamo pronti ad aiutarvi a comprendere le regole e ad applicarle nel vostro migliore interesse.

Nel caso abbiate domande sugli argomenti menzionati, il nostro ufficio olandese sarà felice di darvi risposte e fornirvi il In-out e outs della forza lavoro olandese.

contatta un pulsante esperto