I Paesi Bassi favorevoli all'eliminazione dei paradisi fiscali

Negli ultimi dieci anni, nei Paesi Bassi si è posta l'accento sull'eliminazione dell'elusione fiscale da parte delle multinazionali. Grazie ai numerosi vantaggi che il Paese offre in termini di opportunità di riduzione delle tasse, è diventato un paradiso fiscale per enormi multinazionali di supervisione che abusano di queste regole per un unico scopo: l'elusione fiscale. Poiché ogni azienda nei Paesi Bassi è vincolata alle norme fiscali dei paesi, è diventato necessario per il governo olandese adottare le misure appropriate per porre fine a questo problema una volta per tutte. A causa degli attuali incentivi, questo è supportato anche a livello internazionale dal G7.

Incentivi diretti per contrastare l'elusione fiscale

L'attuale governo olandese ha mostrato chiaramente il proprio sostegno al piano per introdurre un'aliquota fiscale globale minima del 15% nel G7, che comprende Canada, Germania, Francia, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti. Questa iniziativa si propone principalmente per scoraggiare l'evasione fiscale a livello mondiale, poiché eliminerà le differenze tra i paesi. Se venisse introdotta un'aliquota fiscale globale, non ci sarebbe più bisogno di incanalare fondi da nessuna parte poiché non ci sarebbero vantaggi fiscali speciali da cui trarre profitto.

Un incentivo come questo costringerebbe i giganti tecnologici multinazionali come Google, Facebook e Apple a pagare effettivamente le tasse nei paesi che hanno facilitato le entrate. Questo elenco include anche i quattro più grandi marchi di tabacco al mondo. Fino ad ora, queste multinazionali hanno trovato un modo per omettere il pagamento delle tasse incanalando i loro profitti attraverso più paesi. Questo nuovo approccio stabilirebbe un ordine del giorno trasparente che combatte attivamente l'elusione fiscale.

Altri vantaggi di questa strategia

Questo approccio non solo produrrebbe misure contro l'elusione fiscale, ma limiterebbe anche fortemente i paesi che competono tra loro per attirare più multinazionali nella loro posizione. Questo, di per sé, crea i cosiddetti paradisi fiscali perché i paesi si superano a vicenda in termini di aliquote fiscali. L'accordo è stato firmato da tutti i ministri delle finanze dei paesi del G7 che collaborano. Il Segretario di Stato alle finanze dei Paesi Bassi ha affermato chiaramente che gli olandesi sostengono pienamente questo accordo, poiché consentirà una migliore regolamentazione contro l'evasione fiscale.

L'accordo sarà attuato quanto prima in tutta l'Unione europea, per quanto riguarda i leader dei Paesi Bassi. Tutti i paesi del G7 hanno già un'aliquota dell'imposta sulle società del 15%, ma ci sono alcuni paesi dell'UE che offrono un'aliquota inferiore. Ciò consente una concorrenza alquanto malsana, che è dannosa per l'economia mondiale nel suo complesso. Questo è uno dei motivi principali per cui i Paesi Bassi stanno agendo, poiché il paese è stato privato di miliardi di euro di tasse che avrebbero dovuto essere pagate a causa delle attuali normative fiscali. Finché le multinazionali utilizzeranno determinati paesi come canali per dirigere i loro soldi altrove, le transazioni oneste continueranno a essere solo un mito.

Hai bisogno di aiuto con le dichiarazioni fiscali?

I Paesi Bassi offrono un clima fiscale ed economico eccellente e stabile per qualsiasi imprenditore ambizioso, ma è consigliabile seguire la legge quando si tratta di pagare le tasse. Se ti va consulenza professionale o servizi di contabilità per la tua azienda olandese, non esitare a contattare il nostro team di professionisti in qualsiasi momento. Possiamo anche assisterti con l'intero processo di registrazione della società nei Paesi Bassi, se sei interessato a una filiale oa uno stabilimento aziendale qui.

 

Hai bisogno di maggiori informazioni sulla compagnia olandese BV?

CONTATTARE UN ESPERTO
Dedicato a supportare gli imprenditori con l'avvio e la crescita di attività nei Paesi Bassi.

Membro di

menuchevron in giùcerchio incrociato